Notizia

Secondo i media ucraini, il 13 luglio, ora locale, una grande fabbrica di piastrelle di ceramica situata nella città di slavyansk, stato di Donetsk, Ucraina, è stata improvvisamente attaccata da una bomba russa e immediatamente è scoppiato un incendio, lasciando l'intera fabbrica in rovina e il fabbrica in rovina.Si conferma che questa è la fabbrica di piastrelle di Zeus ceramica, noto produttore di piastrelle in Ucraina.

Resta inteso che zeusceramica, fondata nel 2003, è una joint venture tra emilceramica spa, produttore italiano di piastrelle di ceramica, e yuzhno oktiabrskie gliny Yug, fornitore ucraino di argilla e caolino (la principale materia prima per la produzione di piastrelle di ceramica).È uno dei maggiori produttori di piastrelle di ceramica di alta qualità in Ucraina.

La fabbrica di piastrelle di ceramica di Zeusceramica a slavyansk, in Ucraina, utilizza nel processo produttivo nuove attrezzature dei principali produttori italiani e l'intero processo produttivo, nonché l'ulteriore sviluppo di nuovi prodotti e l'ampliamento del progetto, sono sotto il controllo di partner italiani.

Attualmente, il 30% dei prodotti zeusceramica è venduto a mercati internazionali come Stati Uniti, Europa e Canada, e tra i clienti commerciali a lungo termine figurano Toyota e Chevrolet.In seguito, funzionari ucraini competenti hanno dichiarato sui social media: "fortunatamente non ci sono state vittime, ma sono state causate gravi perdite di proprietà. La distruzione di tali fabbriche ha causato un grave colpo all'economia della regione".

d079f8eb
a3082a99

Tempo di pubblicazione: 21-luglio-2022